Visualizzazione per la fiducia nel coach

E se il cliente non si fida? Come fare per trasmettere fiducia nel coach? Ecco qui un breve passaggio di Milton Model da poter usare subito con il tuo cliente, quasi appena entra in studio.



TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO, CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!


Questo e altri articoli fanno parte di una sezione “Visualizzazioni” da usare in incontri di coaching. Include i miei script e quelli di chi legge il mio ebook Stai Calmo e usa il Milton Model sapientemente.

Questa sezione è a uso e profitto di tutti i coach, in special modo di chi ha ascoltato l’audio corso Il linguaggio ipnotico delle visualizzazioni.

Ti ricordo l’opportunità di incontrarci e lavorare insieme per adottare un modello di incontri di coaching universale (OMI Model) e definire esercizi di PNL utili per specifiche problematiche o obiettivi dei nostri clienti. L’appuntamento è al prossimo corso di Strumenti di Coaching.

Di fronte a una proposta di “visualizzazione” alcuni clienti potrebbero temere di perdere il controllo e di non riuscire a lasciarsi andare. Il coach è tenuto a rassicurarlo in tal senso e generare fiducia nel coach stesso per il miglior andamento dell’incontro.

Leggi il breve passaggio e usalo SUBITO con il tuo cliente per rassicurarlo. Non aspettare la visualizzazione ma usa queste semplici frasi che generano automaticamente fiducia nel coach.

Non so con quali idee sei venuta qui oggi e non so ancora di cosa vorrai parlare. Mi preme rassicurarti sul mio aiuto. Farò ciò che tu riterrai utile e che ti farà sentire meglio di prima, tutto ciò che riterrò valido te lo proporrò e insieme valuteremo come rendere nuove idee parte della tua soluzione.

Se mi capiterà di proporti una visualizzazione, noterai che ti aiuterà a raggiungere in modo ancora più facile e naturale i tuoi obiettivi. Non perderai mai coscienza di ciò che accade e avrai una visione più ampia delle cose. Il lavoro mentale che stai per intraprendere ti permetterà di raggiungere stati di comprensione e problem solving che hai già provato quando sei al massimo di te. Insieme provocheremo questi stati in modo facile e replicabile.

Adesso…

Cosa ne pensi di queste rassicurazioni in questo incipit? Come la prenderebbero i tuoi clienti? Ti piacerebbe? ti sarebbe stato utile in passato’



LAVORA OGGI SU COSA DIRE E COME PARLARE.
Usa le visualizzazioni, conosci la mente del tuo interlocutore, aiutalo al meglio. Ti seguirò passo passo anche nel gruppo di supporto incluso. Puoi iniziare adesso con la formazione online “Strumenti di Coaching” e la formazione online “L’arte di Visualizzare“.





Potrebbe piacerti anche…

2 segreti sui bisogni individuali in ufficio Ogni collega, ogni dipendente, ogni manager e ogni dirigente entra in azienda con due bisogni individuali da voler soddisfare. Aiuta i tuoi colleghi a soddisfarli e il clima in ufficio sarà più sereno. Appartenenza e distinzione Socialmente, ognuno di...
Onde cerebrali nelle visualizzazioni Cosa vuol dire avere uno stato alterato di coscienza a livello di onde cerebrali? Perché se tesi o nervosi il nostro cervello ha fequenze diverse di quando siamo rilassati o addormentati? Cosa succede nella testa? Su che tipo di programma radio ci...
Una frase rassicurante per le induzioni Ecco un esempio divertente di Milton Model e demagogia. Nel video descrivo e mostro l’uso del linguaggio vago per motivare il pubblico di Toni Servillo, futuro (falso) Premier nel film “Viva la libertà”. La storia è questa… Nel film “Viva la...
I downside di un obiettivo da realizzare Per ogni obiettivo da realizzare esistono degli aspetti da considerare. Qui li chiamiamo “downside”. Obiettivo da realizzare. A noi coach capita di seguire i clienti verso il raggiungimento di obiettivi concreti o emotivi o relazionali. Per ogni...
Lo stato ipnotico nel quotidiano Lo stato ipnotico fa parte della nostra quotidianità: scopriamo perché capita spesso e perché è fondamentale per la nostra sopravvivenza psicologica. Nella sua serie di incontri audio registrati, lo psicologo Marco Mozzoni fa riferimenti al...

Comments 2

  1. se l’avessi letta ieri mattina l’avrei ripetuta pari pari alla persona che mi ha detto “ma sarò plagiata?”. ho solo risposto che io do degli strumenti utili per sostituire quelli che non le stavano dando risultato e che il lavoro però sarebbe stato solo suo, attraverso il mio aiuto.capiterà di nuovo che la possa utilizzare:)

    1. Post
      Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *