Il potere delle parole del cliente

Il potere delle parole del cliente

Del potere delle parole se ne parla in ogni disciplina di empowerment o self-help . Ma, di fatto, cosa vogliamo fare, noi coach, quando il nostro cliente usa paroloni demotivanti e paralizzanti?



TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO, CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

Lo sappiamo tutti, il potere delle parole è immenso. Io faccio spesso un esempio ai miei coachee e ai corsi dal vivo. Se una persona usa parole troppo forti per descrivere una situazione difficile, io le chiedo di ascoltare la reazione del sistema nervoso. E se sono a un corso, chiedo a tutti gli altri partecipanti di “ascoltare” la reazione del proprio sistema nervoso: fastidio? Disagio? Qualcosa di negativo?

Prova anche tu a farlo adesso leggendo. Leggi le seguenti parole e nota la reazione del tuo sistema nervoso: rabbia, collera, guerra… Leggi poi: triste, annientato, incompreso… E poi leggi: consapevole, contento, energico, sorridente, vitale, amorevole… Come ti senti per ogni parola?

Allora il potere delle parole è IMMENSO e IMMEDIATO sulla nostra chimica. Compito di noi coach è quello di farlo capire ai nostri clienti.

Correggiamoli subito quando usano parole paralizzanti come: auto-sabotaggio, paralizzante, terribile, impossibile, irreparabile, mai mai, sempre depressa,…

Aiutiamoli a:

  1. RISTRUTTURARE LA PAROLA.
    Non è impossibile ma è “nuovo”. Non è paralizzante ma magari lo ERA.
  2. USCIRE DALLA NOMINALIZZAZIONE.
    Cosa vuol dire per te auto-sabotaggio? Cos’era il blocco? Cosa provavi? che paura avevi? A proposito del passato, guarda qui come fare per risolvere i problemi parlando al passato.
  3. TU, COACH, NON USARE LE SUE PAROLE “PESANTI”.
    Tu usa subito altre parole, che smorzano il senso di pesantezza. Oppure, resterai talmente vago e dirai piuttosto “quella cosa lì”, senza nominarla.


Ciao, sono Debora, sperò che questo articolo “Il potere delle parole del cliente” ti sia piacito. Se hai una domanda sull’argomento lasciami un commento e sarò molto felice di risponderti. Per approfondire puoi guardare anche il video, qui sotto, di presentazione del metodo Strumenti di Coaching. Ciao, grazie e a presto!

Lavora oggi su cosa dire e come parlare. Usa le visualizzazioni, conosci la mente del tuo interlocutore, aiutalo al meglio. Ti seguirò passo passo anche nel gruppo di supporto incluso. Puoi iniziare adesso con la formazione online “Strumenti di Coaching” e la formazione online “L’arte di Visualizzare“.















Articoli più letti…


Relazioni tra colleghi: 7 strategie per gestire i giudizi altrui Relazioni tra colleghi: 7 strategie per gestire i giudizi altrui
Se in ufficio le relazioni tra colleghi sono difficili, eccoti 7 strategie da applicare per non dipendere dal giudizio del collega o del capufficio. Ore 18:00, il capo disse «Cos’è, oggi fai mezza giornata?» Sì, ammetto, capitava a me e mi dava…

Visualizzazione di fine seminario con il Milton Model Visualizzazione di fine seminario con il Milton Model
Questo e altri articoli fanno parte di una sezione “Visualizzazioni” che include i miei script e quelli di chi legge il mio ebook Stai Calmo e usa il Milton Model sapientemente. Riportiamo qui le nostre idee di Milton Model applicato a scopi…

Milton Model SVELATO Milton Model SVELATO
Ecco un paragrafo che utilizza il Milton Model e che un coach di PNL potrebbe benissimo usare in una delle visualizzazioni da proporre al cliente per consolidare il lavoro svolto durante l’incontro: Io so che hai iniziato ad accedere a nuovi…





Comments 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *