Perché un cliente non riesce a motivarsi?

Quali sono le ragioni per cui un cliente NON si motiva abbastanza? Capita a tutti i coach di seguire persone vogliose e volenterose ma… c’è quel ma che le frena. Vediamo insieme quali possono essere gli ostacoli al motivarsi per raggiungere ciò che si vuole.



TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO, CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!


Il cliente può arrivare voglioso e pieno di “cosciente” desiderio di cambiare qualcosa nella propria vita… Poi però, si scopre che – LOGICAMENTE – insieme al motivarsi ci sono altre spinte emotive, strutture di pensiero, meccanismi e automatismi mentali che girano intorno…

Tutti noi abbiamo paura dinnanzi alle incertezze. Anche noi coach a volte ci sorprendiamo usare paroloni molto grossi che ci bloccano e non ci fanno andare avanti.

In quest’altro articolo parlo proprio dell’estremo potere delle parole, di quando usano paroloni paralizzanti e COSA fare.

Torniamo a noi e a come motivarsi e aiutare i nostri clienti (coachee) a motivarsi.

La mia esperienza mi insegna che il cliente spesso ha le aspettative troppo lontane. Aspetta di “godersela” fino alla fine del percorso. Il suo lavoro è solo di forza di volontà e cosciente. Noi coach lo sappiamo che una motivazione tutta “di testa” come si dice, non può durare a lungo. Semplicemente, non funziona.

Ci vuole una motivazione VIVA ogni giorno e che si ravvivi ogni giorno. Tutti lo dicono che l’obiettivo è effettivamente il percorso.

Noi vogliamo che la sua motivazione sia NATURALE e inconscia. Per “accendere” la motivazione inconscia del cliente vogliamo che sia interna, a livello di sistema nervoso.

Esistono dei sentimenti che noi coach vogliamo risvegliare SEMPRE nei nostri clienti, che sono la SODDISFAZIONE e l’ORGOGLIO di fare le cose per sé e giuste.

Noi vogliamo che il cliente si senta di AGIRE nell’immediato e che ritrovi dei VANTAGGI IMMEDIATI sin da subito. Solo così potremmo aspettarci che il cliente riesca facilmente a motivarsi.

Nel video sopra concludo il video con esempi utili per te coach da ricordare al tuo cliente per motivarsi.















LAVORA OGGI SU COSA DIRE E COME PARLARE.
Usa le visualizzazioni, conosci la mente del tuo interlocutore, aiutalo al meglio. Ti seguirò passo passo anche nel gruppo di supporto incluso. Puoi iniziare adesso con la formazione online “Strumenti di Coaching” e la formazione online “L’arte di Visualizzare“.





Potrebbe piacerti anche…

Ebook per le visualizzazioni con il Milton Model Ecco un ebook per le visualizzazioni che spiega il Milton Model utilizzando i 19 Pattern usati dallo psichiatra e psicoterapeuta Milton Erickson. Nel libro originale “Patterns of Hypnotic Techniques of Milton Erickson” (in italiano “I modelli...
Visualizzazioni per coach: la difficoltà Questo e altri articoli fanno parte di una sezione “Visualizzazioni per coach” che include i miei script e quelli di chi legge il mio ebook Stai Calmo e usa il Milton Model sapientemente. Riportiamo qui le nostre idee di Milton Model applicato a...
Intelligenza emotiva per i Manager Sull'onda dell'intelligenza emotiva di Daniel Goleman, Anthony Mersino concentra l'argomento sui Project Managers. Ecco perché se sei manager d'azienda devi necessariamente tenerne conto. Le origini dell'Intelligenza Emotiva: Daniel Goleman Ero in...
Volere e potere: due gemelli inseparabili Per cambiare devi assicurarti che il tuo cliente voglia qualcosa e che possa ottenerla in qualche modo. Volere e potere devono sempre andare di pari passo nel perseguimento degli obiettivi. La pubblicità delle scarpe e Obama Le scarpe ci dicono “I...
Quando il cliente crede di sbagliare ma… Capita a volte in cui il cliente crede di sbagliare ma in realtà sta facendo tutto giusto. Vediamo perché e cosa fare… La situazione. Stai seguendo un cliente per il raggiungimento di un obiettivo, a te pare che le cose vadano lisce ma il cliente...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *