Come integrare la paura di fallire nel successo

Come integrare la paura di fallire nel successo

Tutti coltivano sogni, alcuni hanno anche ottimi obiettivi su cui lavorare… Alcuni di noi – o tutti alcune volte – abbiamo paura di fallire. Fallire per l’ennesima volta…



TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO, CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

Questo meccanismo io lo conosco molto bene con “Giusto Peso Per Sempre“. E’ il metodo che applica la PNL al dimagrimento oltre le diete, coinvolgendo meccanismi della mente, motivazione, emozioni, comportamenti e – naturalmente – paure. E, visto che questo metodo di dimagrimento è, di solito, l’ultima spiaggia disponibile per i clienti che si rivolgono a me, la paura di fallire è tanta… E giustificata.

Uno degli esercizi inclusi nel corso “Strumenti di Coaching” e che propongo spesso anche negli incontri di coaching o ai corsi di “Indipendenza Emotiva” è proprio “L’esercizio della Paura come Alleata “.

La paura è spesso negata, ridotta, ignorata… Per educazione, per cultura, ci hanno insegnato a ignorarla e a fare riferimento solo alla forza. Sbagliato! Negandola e ignorandola, i nostri clienti si presentano da noi coach con una paura ancora più grande.

Come agitarsi nelle sabbie mobili

Chi nega la paura non la risolve, non ne esce più. E’ come agitarsi nelle sabbie mobili. Piuttosto che stare fermi e sfruttarle a proprio vantaggio per uscirne (come fece magistralmente vedere Alberto Angela in una delle sue avventure), mettendo avanti un piede fermo e poi l’altro; il cliente che ha paura di fallire si è talmente tanto agitato cercando di negare la paura, che è finito nelle sabbie mobili fino al collo.

Un processo preciso per la paura alleata

Che tu sia un coach, un manager, un professionista e il tuo cliente/collega ti confessa di avere una paura matta di non riuscire, suggeriscili di accoglierla e di “parlarne” insieme, come se fosse una parte di sé, una persona che esprime il suo punto di vista.

  1. Identificarla
    Io seguo uno script preciso e che condivido con altri coach. Questo processo prevede di dare una forma, identificare la paura con una metafora. C’è chi la identifica con se stesso da bambino, se stesso più piccolo in fatto di taglia (il mio caso), chi la vede come uno spettacolo della natura che vuole dire qualcosa, chi come un animale selvaggio da accogliere e addolcire (non addomesticare!)… Qualsiasi forma va bene, l’importante è prenderla in considerazione e accoglierla.

  2. Ascoltarla
    Dopo aver identificato la paura di andare avanti con una idea, una metafora, suggerisco di ascoltare… Ascoltare il messaggio che ha da dare. E naturalmente, il messaggio che la nostra paura di fallire ha da dirci è quello di proteggerci. Semplicemente questo. Proteggerci da ulteriore dolore, sofferenza, tristezzadelusione, derisione, solitudine.


Fai volare il tuo stile di coaching » Strumenti di Coaching » Debora Conti
Fai volare il tuo stile di coaching » Strumenti di Coaching » Debora Conti
Fai volare il tuo stile di coaching » Strumenti di Coaching  » Debora Conti
COACH SI DIVENTA

Differenziati nell’assistenza unica che proponi al cliente MA appropriati di un metodo universale valido sia nella forma che nei contenuti, sia nel protocollo che negli strumenti.
TUO PER 150€ ANZICHÉ 180€

Programma del corso



  1. Trovare un punto di incontro
    Ascoltare è già un passo importante. A seguito del quale io faccio sempre seguire un dialogo, un accordo da trovare, uno scambio di idee e opinioni tra questi aspetti del futuro: il futuro del fare o quello del “fermarsi qui”.

  2. Un futuro con un’alleata in più
    Infine, non può mancare una splendida e emotivamente carica visualizzazione del futuro. Un futuro in cui le paure viaggiano insieme con la voglia di migliorare. La paura di fallire in questo futuro si trasforma in una alleata che vigila e controlla che tutto proceda per il meglio, passo dopo passo.


TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO, CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

Ciao, sono Debora, sperò che questo articolo “Come integrare la paura di fallire nel successo” ti sia piacito. Se hai una domanda sull’argomento lasciami un commento e sarò molto felice di risponderti. Per approfondire puoi guardare anche il video di presentazione., di presentazione del metodo Strumenti di Coaching. Ciao, grazie e a presto!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *