Quando il cliente crede di sbagliare ma…

Capita a volte in cui il cliente crede di sbagliare ma in realtà sta facendo tutto giusto. Vediamo perché e cosa fare…



TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO, CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!


La situazione. Stai seguendo un cliente per il raggiungimento di un obiettivo, a te pare che le cose vadano lisce ma il cliente non è soddisfatto. Tu sicuramente, essendo del mestiere, sai cogliere le sottigliezze, il cambio di umore, l’utilizzo delle parole corrette, le risposte verbali o emotive a relazioni prima difficili… Ma il cliente crede di non fare le cose giuste e di sbagliare.

Perché il cliente crede di sbagliare.

Ho pensato a tre casi in questo video blog per cui il cliente pensa di sbagliare:

  • Il primo caso è che il cliente deve semplicemente mettere ordine alle cose, per il suo obiettivo, nella vita in generale. E qui strumenti facili e sempre in voga come “la Ruota della vita” (di cui puoi scaricarti la mia versione dal sito di Indipendenza Emotiva). Oppure il cliente non sa suddividere l’obiettivo in micro-obiettivi e aspetta di “vedere” i risultati solo alla fine… Che fatica!

  • Il secondo caso è quello in cui il cliente fa veramente tutto giusto ma deve solo aspettare quelli che per lui sono i risultati più evidenti e soddisfacenti. Non aspettare e basta, naturalmente! Noi vogliamo che il nostro coachee faccia, ripeta, pensi VERSO l’obiettivo mentre aspetta i risultati. Qui i meccanismi di memorizzazione inconscia di cui parlo nell’audio corso Il linguaggio Ipnotico delle Visualizzazioni vengono sicuramente in aiuto.

  • Il terzo caso che mi capita negli incontri di coaching è quello in cui il cliente non riesce a motivarsi ADESSO. In questo caso il pericolo è che il cliente si demotivi e che lasci perdere prima del tempo. La risposta a questa trappola è quella di godere dei singoli e minimi vantaggi immediati, come promuovo sempre nei corsi o nelle coaching… Godere dei vantaggi immediati è la chiave per motivare la propria mente abitudinaria a continuare.

Il coach. Sta a noi coach cogliere l’errore e, non solo mostrare al nostro cliente che sta facendo tutto giusto, ma anche insegnargli a godere, suddividere, organizzare e ripetere.















LAVORA OGGI SU COSA DIRE E COME PARLARE.
Usa le visualizzazioni, conosci la mente del tuo interlocutore, aiutalo al meglio. Ti seguirò passo passo anche nel gruppo di supporto incluso. Puoi iniziare adesso con la formazione online “Strumenti di Coaching” e la formazione online “L’arte di Visualizzare“.





Potrebbe piacerti anche…

Perché un cliente non riesce a motivarsi? Quali sono le ragioni per cui un cliente NON si motiva abbastanza? Capita a tutti i coach di seguire persone vogliose e volenterose ma… c’è quel ma che le frena. Vediamo insieme quali possono essere gli ostacoli al motivarsi per raggiungere ciò che...
Come raggiungere un obiettivo in coaching Siamo coach e vogliamo che i nostri clienti possano raggiungere un obiettivo in modo lineare, pulito ed ecologico. Vediamo 7 caratteristiche fondamentali. Il meraviglioso lavoro del coach. Il lavoro del coach è il miglior lavoro del mondo perché non...
La tecnica del fractionation nelle visualizzazioni Un modo di indurre semplicemente il rilassamento profondo è la tecnica del fractionation. In inglese fractionation, o in italiano qualcosa come “frazionamento”, è un’operazione di spezzettamento, rallentamento, induzione a singhiozzo… Serve a...
L’ipnosi è illegale? La risposta è «In Italia, sì», l’ipnosi è illegale. Se l’ipnosi è un mezzo per indurre la perdita di coscienza in persone terze è considerato atto illegale. L’ipnosi può essere effettuata SOLO da chi è abilitato in Italia. Gli articoli di...
Quando il cliente è BLOCCATO NEL PASSATO E se il cliente è bloccato nel passato? Ci fa una perfetta analisi di ciò che non va, di cosa è successo, di cosa gli dà ancora fastidio (oggi) e ti chiedono una mano per uscirne. Nostro compito di coach è quello di aiutarli a vivere nel presente...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *